.
Annunci online

GBestBlog
Troppo giovane son io, ed il Nero e' un triste colore.

"E' come se le note musicali, creassero una specie di parentesi temporale, una sospensione, un altrove in questo luogo, un sempre nel mai"

(Muriel Barbery)









Gbestblog consiglia


L' eleganza del riccio

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio dei torturati
Più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarno
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci troverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA



















 

calcio
3 ottobre 2006
QUINTA GIORNATA
Al momento e' un duopolio.
L'Inter e' subito dietro nonostante le sue solite contraddizioni.
Roma e Palermo viaggiano a braccetto in questo inizio di campionato, confermando la loro propensione alla vittoria.
I giallorossi battono un Empoli mai domo grazie ad un gol di Montella, in quella che potrebbe essere definita, insieme a Chievo- Palermo, la partita degli ex. In campo all'Olimpico, Tonetto, Montella e Spalletti hanno avuto trascorsi toscani, cosi' come in quel del Bentegodi, Corini, Amauri e Barzagli sono ex clivensi.
E sono proprio gli ex a consegnare i tre punti alle capolista: Montella, appunto per i capitolini, e Corini per i siciliani.
L'Inter perde Crespo, ma nel grigiore generale trova Fabio Grosso che le consegna un punto che la fa stare attaccata al duo di testa.
Il Milan sulla sua strada vede stagliarsi un imperioso Manninger che consegna al Siena un punto fondamentale, ed al Milan una settimana di cattivi pensieri.
Perche' l'attacco del Milan appare oltremodo abulico: da 3 partite Coppa Campioni compresa, la compagine di Ancelotti non segna.
Si hanno finalmente i primi segni di Sampdoria, che, squalificato Flachi, trova in Gennaro Delvecchio, il bomber di scorta.
Il Parma e' attualmente, e' vero, poca cosa, ma e' importante incamerare il primo successo. I Ducali devono ancora attendere.
Nel sabato calcistico il Torino paga gli errori di Cairo.
Poco puo' Zaccheroni. La colpa non e' sua. Il presidente lo ha messo alla guida di una squadra che aveva, ed ha, nelle gambe la preparazione di De Biasi.
Probabilmente Urbano non e' un buono storico del calcio, anche Cragnotti fece questo errore, pagandolo carissimo.
Da parte sua la Lazio incamera il 9no punto in 3 giornate e quasi annulla la penalizzazione.
La Fiorentina fa 3 passi avanti anche se la sua scalata e' ancora lunga.
Anche se i viola sono oltremodo aiutati dall'arbitro, che caccia 2 giocatori del Catania, Biso e Stovini, il primo addirittura dopo soli 36 minuti.
La favola del Chievo sembra invece finita.
Di chi le colpe ? O forse solo normale metabolizzazione della normalita' ?
Al campo la sentenza.
Intanto la Juventus ha vinto a Piacenza 2 a 0 e Trezeguet ha segnato altri 2 gol.
Qualcuno trovi un'amico per Stellone: su Sky collina ha detto che e' troppo solo....
George "Zvone" Best.



permalink | inviato da il 3/10/2006 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte