.
Annunci online

GBestBlog
Troppo giovane son io, ed il Nero e' un triste colore.

"E' come se le note musicali, creassero una specie di parentesi temporale, una sospensione, un altrove in questo luogo, un sempre nel mai"

(Muriel Barbery)









Gbestblog consiglia


L' eleganza del riccio

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio dei torturati
Più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarno
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci troverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA



















 

calcio
18 dicembre 2006
LIVOR(E)NO

Mi piacerebbe dirti che sono fiero di te, perchè sei compagno. Ma non lo farò. Mi piacerebbe dirti che sei un gran bel giocatore. Ma non lo farò. Mi piacerebbe dirti che sei paragonabile ad una merda. Questo lo farò. Ma con termini che si confanno a questo luogo.
Si caro Lucarelli Cristiano da Livorno.
Il tuo comportamento è stato a dire poco inqualificabile. E non dico questo perchè colui che hai colpito è un giocatore della squadra per la quale faccio il tifo. Lo dico perchè scentemente ti sei avvicinato ad una persona che fa il tuo stesso mestiere, l'attaccante, e dato che colui era reo di avere esultato in maniera che per te non era consona, hai trovato giusto, assestargli un colpo sul naso.
Un comportamento ignobile, Lucarelli  Cristiano da Livorno.
Non sopporto Di Canio perchè saluta romanamente, ma tantomeno te che saluti a pugno chiuso. Il calcio è altro, Lucarelli. Il calcio è uno sport. Non una piazza nella quale fare proseliti e lanciare proclami. Per quello ci sono altri luoghi. Volendo il Senato e la Camera. Per fare a cazzotti, ci sono i ring.
Usa quelli. Quando tu hai esultato, tante volte, nessuno ti ha mai aggredito. Tu hai interpretato il gesto di Pandev come lesa maestà. Piantala.
Se hai una coscienza, autosospenditi, fa quello che la "giustizia" sportiva non ha avuto il coraggio di fare.
Vuoi essere quello che un mio amico oggi ha definito "il giocatore ultras" ? Liberissimo di farlo. Ma vai in curva. Non in campo.
E pensare che Pandev non ha nemmeno risposto, e a logica, te le saresti meritate tutte le risposte lecite.
Non era più sano prendere palla, andare a centrocampo, posizionare il pallone e battere il calcio d'inizio ?
Tanto più che il gol del pareggio lo hai segnato tu che non dovevi essere più in campo. Perchè, Lucarelli, tu hai mancato di rispetto al calcio, a coloro che lo guardano sperando che i calci li si dia solo al pallone (falli esclusi).
Non mi risponderai, lo so. Ma non me ne importa niente.
Ti consideravo "il giocatore comunista".
Ora ti sei dimostrato premeditatamente violento.
E qui chiudo.




permalink | inviato da il 18/12/2006 alle 2:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte