.
Annunci online

GBestBlog
Troppo giovane son io, ed il Nero e' un triste colore.

"E' come se le note musicali, creassero una specie di parentesi temporale, una sospensione, un altrove in questo luogo, un sempre nel mai"

(Muriel Barbery)









Gbestblog consiglia


L' eleganza del riccio

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio dei torturati
Più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarno
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci troverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA



















 

vita familiare
23 febbraio 2008
LE COLPE DEI PADRI RICADONO SUI FIGLI ?
Sto leggendo un libro di Norbert e Stephan Lebert, dal titolo "I figli dei gerarchi nazisti", e un passaggio di questo libro, a pagina 149, mi ha spinto a dare il titolo al post.
Per porvi la domanda usero' le parole usate dagli autori stessi.

"Anche questo è rimasto per molto tempo un argomento tabù: quale e' il destino dei figli di un nazionalsocialista, di un criminale, di un assassino ? Come ne escono ? Quanto ne soffrono ? O per porre la domanda in altri termini: i figli, o le figlie di un nazista sono anche essi delle vittime ? Si potrebbe dire che i figli dei nazisti si trovano nel punto di giuntura fra colpevoli e vittime.
Colpevoli, in quanto devono prendere una posizione riguardo alle azioni dei loro padri. Dobbiamo chiederci: sono come i loro padri, diventeranno come loro, la pensano nello stesso modo ? E non sono forse vittime, in quanto perseguitati per tutta la vita da una maledizione di cui in fondo non sono direttamente responsabili ?"

A voi la risposta.
La mia la saprete in seguito.



sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 313248 volte