.
Annunci online

GBestBlog
Troppo giovane son io, ed il Nero e' un triste colore.

"E' come se le note musicali, creassero una specie di parentesi temporale, una sospensione, un altrove in questo luogo, un sempre nel mai"

(Muriel Barbery)









Gbestblog consiglia


L' eleganza del riccio

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio dei torturati
Più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarno
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci troverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA



















 

musica
30 gennaio 2008
IO CAMMINERO' (UMBERTO TOZZI)
La mia donna la sua allegria
che mi riscalderà con il fuoco di un’idea (praticamente la donna di Tozzi è ideologa piromane)
uomo solo uomo a metà (cioe'?)
domani nei suoi occhi tutto il resto affogherà (una piscina)
.
E cascate d’amore noi (niagara o delle marmore ? Specificare!)
le nebbie del passato non ci inquineranno mai (Chiaro riferimento a Porto Marghera)
a quest’ora ti sento mia (e magari se chiama Carlotta)
l’avrai di già lasciato con disprezzo e poesia. (E di questo ne e' convinto lui. Io fossi na donna...)

Bianchi zingari i passi tuoi (Questo e' razzismo)
nell’anima il silenzio da quanto tempo hai
io d’amore ti vestirò (comprarle per esempio un pastrano ?)
ma non dovrai tremare dove io ti porterò. (Dipende. Se soffre di vertigini e la porti sull'8 volante...)
Io camminerò, tu mi seguirai (ma magari t'arestano)
angeli braccati noi ci sarà un cielo ed
io lavorerò tu mi aspetterai (maschilista)
e una sera impazzirò quando mi dirai
che un figlio avrai, avrò… (impazzirai ? ce voi convince che sei normale perche' ?)

Sciogli i dubbi e i capelli tuoi (i dubbi ndo se sciolgono ? No dimmelo Umby te prego!)
perché sei così bella se non sai quello che vuoi (ma fatte l'affaracci tua, saranno problemi suoi?)
io d’amore ti vestirò
ma non mi domandare dove ti porterò. (Anche perche' manco te lo sai.....)

Io camminerò…

COMINCIO OGGI UNA NUOVA RUBRICA.
IL COMMENTO ALLE CANZONI DEL POETA ERMETICO DELLA CANZONE ITALIANA. UMBERTO TOZZI.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tozzi

permalink | inviato da GBestBlog il 30/1/2008 alle 16:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte