Blog: http://GBestBlog.ilcannocchiale.it

ITO SEMPRE MA IATO MAI

Il costante retrobottega  del mio io
si chiude con schianto e derisione
cercando stelle comete e remagi
magici.
Cingo me stesso di lamenti e
retribuito dal buio
ito sempre
ma iato mai
semplifico
i fili del sempre
premendo e solleticando
ed ho doti invidiabili
tra succhi gastrici e bili
villo intestinale quanto mai
identita' parallela al mio essere e' il mio pervenire
e non essere eiaculatore precoce
di coiti poetici.
Ma semplicemente
un pensiero lineare
nelle are del condividere
e del condiriso
riso scotto e riso gramo
magro sempre
ma io bramo
settoriale e comunista
instancabile umorista
bramo a Brema
piu' di prima
ricordando e dando
dolcenero come nulla
chi mi giudica si bulla
cosa dici ?
Parlo strano ?
Meglio tu
che parli piano....

Pubblicato il 13/8/2006 alle 2.32 nella rubrica Poesie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web