Blog: http://GBestBlog.ilcannocchiale.it

FIORI PROFUMATI, PROFICUI ADDESTRAMENTI

Patetici bisogni di occulto
in quel che non ti dico
nei sorrisi che ogni giorno trattengo
visibilmente contrariato
dal tuo essere bella
Libri che avanzano nelle scansie
del vivere comune
Emarginato dal volerti
sogno di vivere ogni volta
che la morte si impossessa di me.
Fiori profumati
proficui addestramenti
mangiatoie di coscienza
Regalami un sorriso
solo allora partiro'
Biecamente vorrei abbracciarti
ma credimi
mi fa paura essere felice
Anche se significa esserlo
con te.

Pubblicato il 29/1/2007 alle 3.9 nella rubrica Poesie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web