Blog: http://GBestBlog.ilcannocchiale.it

E QUINDI HO PAURA DI ME

Fermamente convinto di niente
contraddico contraccezioni
deturpando esenzioni da nulla
per un tutto che spazia
Inebetito di fronte all'essere ed al non essere
neutralizzo il neutralizzabile
concordo con me stesso
e con le mie contraddizioni
e la voce ritorna
ritorna e risuona su me
che spaventato mi ergo
in difesa
della sinapsi attiva
e convivo
convenientemente
con habemus papam retroattivi
generosamente
focalizzo
la voglia di morire
con una nemesi
la voglia di morire con emicranie
esplode la mia testa
esplodono i miei bisogni
ed ho paura di me
perchè ho paura degli urli
perchè maledico
le urla
e quindi ho paura di me

Pubblicato il 26/3/2007 alle 17.11 nella rubrica Poesie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web