Blog: http://GBestBlog.ilcannocchiale.it

NOMEN (NON SEMPER) EST HOMEN



Guardate questo ragazzo, che nel momento piu' esaltante per un calciatore, il gol, esulta.
Porta la maglia del Milan.
E apparentemente è un uomo che la notte dorme sereno.
Ma ha un tarlo non da poco.
Il cognome.
Il signorino, si chiama Kakà.
Ora.
In Italia, la parola non è proprio signorile.
Per quanto indichi una semplice attività corporale.
Dopo la sua miglior partita al primo anno di Milan, il Corriere dello Sport, riprendendo una dichiarazione di Ancelotti titolò:
KAKA' E' FANTASTICO!
Il buon Carletto aveva evidentemente scoperto i lassativi.
Martedi' Ricardinho ha dato spettacolo al Vecchio Trafford.
E il Corriere dello Sport, ancora lui:
AL MILAN NON BASTA KAKA'
Titolo che testimonia chiaramente l'importanza della diuresi, in particolare per l'undici rossonero.
Nella redazione del Corriere, ammesso e non concesso (nel caso di Kakà cesso ci sta benissimo), che cio' accada, ha il titolo gia' pronto  per annunciare la cessione del fantasista brasiliano:
KAKA' SCARICATO.
Ringraziamo l'onomastica per il contributo dato all'ironia.
E pensare che costui è il piu' forte giocatore in circolazione.
Ho sempre immaginato un centrocampo meraviglioso, nel caso in cui il Milan decidesse di acquistare Diarra.
Come sono lontani i tempi di Nakata- Pecchia.

Pubblicato il 28/4/2007 alle 3.6 nella rubrica Calcio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web