Blog: http://GBestBlog.ilcannocchiale.it

IN GODZ, WE TRUST!

- è vietato tenere un gelato in tasca di domenica mentre si passeggia per le strade della capitale;

(Soprattutto: d'estate, per dire, non si squaglia! No!)
 
- è vietato, ed è prevista una multa salatissima per chi non ottempera al precetto, addormentarsi dal parrucchiere sotto il casco;

(Certo, reato di "Lessa Maesta' ")

- per risolvere definitivamente il problema dei graffiti, è tassativamente vietato girare per le strade con in mano un barattolo di vernice spray aperto;

(Che siccome serve la combinazione per aprirlo...)

- è illegale avviare qualsiasi genere di spettacolo pubblico, mostre o giochi, sino a dopo le 1.05 pomeridiane;

(Perche' ?)

- è vietato fare qualunque cosa vada contro la legge. Per paura che ci sia qualsiasi confusione;
(Maddai ? Addirittura un articolo di legge ad Hoc...)

- è legale attraversare la strada distrattamente ma non se lo si fa in diagonale;
(E cioe' ? E' vietato iscrivere tra le striscie pedonali una diagonale che tagli a meta' Wall Street ?)

- è illegale trasportare bevande gassate;
(La salute first of all!)

- è illegale sparare a una lepre da un tram;
(Invece, se beccate un ornitorinco, fate pure!)
 
- è illegale mangiare noccioline e camminare all'indietro sul marciapiede durante un concerto;
(Nonche' mangiare arachidi e parlare al contrario!)

- è vietato giocare a golf nelle strade;
(Sai le volte che e' stato visto Tiger Woods che provava una buca par4 ?)

- una multa di 25 dollari può essere comminata per gli amoreggiamenti. Questa vecchia legge, nello specifico, proibisce agli uomini di girare per le strade e guardare "una donna in quel modo". Una seconda condanna per un crimine di questa gravità richiede che l'uomo incriminato sia costretto ad indossare "un paio di paraocchi da cavallo" ogni volta e dovunque esca per una passeggiata.

(No vabbe' assurdo.)


LEGGI GIUSTISSIME.
NON C'E' CHE DIRE.
VUOI METTERE LA PENA DI MORTE ?
AHHHHH NEW YORK!

Pubblicato il 29/6/2008 alle 13.23 nella rubrica Coscienza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web